Archivi categoria: Viaggi

Solamente io, due mie amiche e Parigi.

Ciao ragazzi, oggi ho voglia di raccontarvi una cosa un po’ particolare che ho fatto la scorsa settimana.

Per il quindicesimo compleanno di una mia amica, sua nonna le ha regalato un viaggio a Parigi, con la possibilità di invitare due amiche che l’accompagnassero. Io ero una delle due fortunatissime amiche, che avrebbero vissuto tre giorni nella capitale francese completamente da sole, nella casa della nonna a Saint Germain des Pres.

Siamo partite Venerdì 31 Ottobre e siamo tornate Lunedì 3 Novembre.

Ecco qui tutto quello che ho fatto in quei 3 giorni con tanto di foto che ho scattato con il mio iphone.

 

foto 6

 

Queste siamo noi all’aeroporto di Malpensa, le facce sono quelle che sono, eravamo felicissime, ma anche molto preoccupate di perdere l’aereo.

Quello che mi divertiva di più era immaginare di essere in un film, ammetto che ero la più esaltata di tutte, continuavo a saltare, a cantare, a immaginarmi come sarebbero stati quei giorni, per la prima volta da sole in una grande e affascinante città come Parigi.

Il mio vero e unico problema era che per la prima volta decollavo senza dare la mano a mamma, che era ormai diventata una tradizione, ma non c’è stato problema l’ho data alla mia amica, anche se non era proprio molto contenta ahahha 🙊

Era abbastanza presto quando siamo partite e durante il viaggio quello che abbiamo visto dall’alto è stato spettacolare!!foto 1

foto 17foto 19

Arrivate all’aeroporto di Parigi siccome eravamo stanche abbiamo pensato di prendere un taxi, perché tanto la nonna della mia amica aveva detto che costava poco.

Abbiamo speso 65 euro, proprio poco eh. Questa è stata l’unica fregatura del weekend,  ci ha fatto pesare molto meno il portafoglio…

Dopo questa orribile avventura siamo andate a prendere le chiavi dell’appartamento in un supermercato dove lavorava anche la signora che tiene le chiavi dell’appartamento della nonna, e abbiamo approfittato per fare anche un po’ di spesa. La prima cena parigina è stata a base di humbuger confezionati farciti di tanta maionese da star male e di cocacola.

Vi avviso che non siamo andate in nessun ristorante super perché il taxi ci ha traumatizzate tantissimo, ma mai quanto il prezzo di un cappuccino in un qualsiasi bar, andava da 6.30 euro a 8.00!!!

Ma siccome non avevamo niente in casa siamo state costrette a infilarci in un bar, spendendo 11 euro per un “Menù colazione” dove per lo meno erano compresi un cappuccino, una brioche e una macedonia.foto 15

Avevamo deciso di fare le mattiniere e di visitare al massimo la città, ma senza fare troppe cose turistiche, infatti quello che più abbiamo fatto è stato scovare i mercatini vintage della città e i grandi mercati.

PRIMO GIORNO:

A Parigi quando si guarda una cartina della metro sembra difficilissimo muoversi, perché ci sono moltissime linee che si interdicano l’una con l’altra, ma è molto semplice e molto più comodo ad esempio di Milano o di Roma.

foto 3

 

Per gli studenti, sotto i 24 anni, il biglietto giornaliero della metro  costa soltanto 3, 75 euro e puoi girare nelle zone 1 e 3 o 1 e 5.

La metro vicino a casa nostra era la M4, eravamo dirette verso il nostro primo mercato delle pulci, quello di Saint-Ouenx, che è possibile raggiungerlo proprio con la M4 (fermata Porte de Clignancourt) o con la M13, e c’è ogni Sabato, Domenica e Lunedì.

Leggendo su internet di questo mercato si diceva ci fossero più di 2.500 bancarelle che vendevano dischi, libri, vestiti e oggetti di antiquariato, ma sinceramente non è stato molto soddisfacente perché molte bancarelle erano di roba cinese e un po’ “kitsch”, mentre noi cercavamo qualcosa di un po’ più ricercato e unico. Comunque è stato sempre utile per conoscere meglio la città.

La nostra seconda destinazione era un negozio vintage che mi avevano consigliato, vicino a Les Halles, raggiungibile con la M4 direzione Châtelet.

Lo consiglio assolutamente a tutti! Il negozio si chiama  KILIWATCH, ed era pieno di pantaloni a vita alta della Levi’s a soli 30 euro, un sacco di giubbotti di pelle, scarpe, magliette stile anni 80, sia per le donne che per gli uomini. Oltre a vendere cose usate c’erano anche vestiti di stilisti giovani in esordio. Davvero un negozio dove puoi perderti per ore.

Io ho comprato dei bellissimi jeans neri!!

Venuta l’ora di pranzo come potevamo ignorare Subway? Che bontà.

La zona Les Halles è davvero molto bella, ci sono un sacco di vie un po’ affollate con tantissimi baretti di ogni tipo.

foto 12

 

Dopo la mangiata super turistica, a piedi siamo andate verso il Louvre, non è stata poi così lunga… Comunque ne è  valsa la pena perché è davvero una meraviglia. La mia vena artistica era a mille.

foto 13

foto 14foto 21

Non siamo entrate nel museo, perché c’era moltissima coda e ci si impiega una giornata per vederlo tutto, in più io l’avevo già visto pochi anni fa con i miei. Così dal Louvre ci siamo spostati verso Place de la Concorde, bellissima, specialmente nell’ora del tramonto, c’erano moltissimi colori nel cielo, un grande spettacolo.

foto 5

Qui la mia amica ha avuto la brillante idea di comprare delle caramelle, ha speso 15 euro, dopo questa seconda terribile svuotata di portafogli eravamo stravolte, così abbiamo deciso di fare le super turiste e abbiamo preso un “Bike taxi” che ci ha portato da qui fino alla Tour Eiffel.

È stata una bellissima idea pure questa con 25 euro ci ha fatto vedere un bel po’ della parte turistica di Parigi che diviso tre alla fine non era un prezzo esorbitante.

foto 22foto 4

foto 23

Il tizio della bici ha voluto farci anche una foto, ne abbiamo approfittato giusto per non fare solo selfie osceni.

Purtroppo ero l’unica fra le tre che volevo salire sulla torre e così ho perso, ma in effetti c’era davvero moltissima coda e avremmo perso molto tempo.

Erano le sei di sera e così abbiamo deciso di sederci nei giardini proprio dietro la torre Eiffel, per decidere che cosa fare in serata.

foto 24foto 25

Ovviamente chiunque di voi ha la mia età si starà cedendo che abbiamo fatto la sera, e io vi rispondo: nulla di che, purtroppo. Non avevamo molta voglia di andare nelle discoteche vicino a casa nostra, avremmo preferito qualche locale carino, ma non ne abbiamo trovato nessuno, così la sera siamo solamente scese un attimo a prendere una crêpes e abbiamo fatto un giretto, ma non c’era anima viva e quindi siamo tornate a casa.

SECONDO GIORNO:

Essendo la prima Domenica del mese, avevamo scoperto che tutti i musei erano gratis, così ci siamo dirette subito al Pompidou, museo di arte moderna, che ci avevano consigliato in molti; la fermata della metro è Les Halles e il museo si trova a pochi passi.

È famoso per la sua struttura, per i musei all’interno e per la vista che si vede dall’alto.

Qui sotto condivido con voi qualche foto di opere che ho visto.

foto 16

foto 7

foto 8

 

Questa era una sala dove si poteva lasciare il proprio segno con gessetti colorati.foto 9

 

Questo specchio era davvero bellissimo!!

foto 28

 

All’entrata del museo d’arte moderna c’era un parete piena di queste insegne luccicanti scritte in tutte le lingue del mondo.

 

foto 30

foto 31

foto 32

foto 33

Questa era la vista dell’alto del museo.

foto 29

 

 

Siamo state dentro ore e ore, e uscite abbiamo visto proprio di fronte al museo un negozietto vintage e ovviamente ne abbiamo approfittato. Era stupendo.

Poi ahimè abbiamo incontrato un Mcdonald e non abbiamo resistito…

Come seconda tappa della giornata un altro mercato nella periferia di Parigi.

Il mercato delle pulci di Montreuil, questo più carino dell’altro e con molte più bancarelle, raggiungibile con la M9 fermata Porte de Montreuil.

La gente che c’era in questa zona non era molto affidabile così abbiamo fatto un giro veloce e siamo andate subito via.

Anche il secondo mercato un bel fiasco. Un po’ depresse da quest’ultimo, ci siamo dirette nel quartiere latino, poco lontano da casa nostra, qui tutto molto bello specialmente il parco di Luxembourg, pieno di gente giovane.

La serata è stata normalissima a casa a chiacchierare e a mettere a posto tutto per partire.

Il ritorno era in treno perché così avevamo tempo di studiare e di prepararci psicologicamente alla vita normale… non è per niente stato facile il ritorno visto che inaspettatamente abbiamo dovuto pure cambiare treno in una piccola stazione al confine della Francia con l’Italia. Inoltre siamo partire con 1 ore e 40 minuti di ritardo…

Prima di partire però avevamo ancora un po’ di tempo e a Saint Germain de Pres è pieno di negozi, Gap, American Apparel, Max Mara ecc…

L’ultima tappa prima di lasciare la città è stato il negozio di macaron, che sono dei dolci francesi molto famosi e costano un occhio della testa, ma dovevo pur fare un regalo ai miei per avermi lasciato partire.

foto 2

Ecco qua tutto ciò che ho fatto, se avete domande scrivetemi! Un bacio!😘

COSE CHE ABBIAMO DECISO DI NON FARE:

– Il BigBus, che è l’autobus che ti porta a tutte le attrazioni turistiche più belle e importanti, ma costava 33 euro al giorno e con la metro risparmi molto di più.

QUARTIERI MALFAMATI IN CUI CI HANNO CONSIGLIATO DI NON ANDARE:

– Montmartre

– Pigalle

COSE CHE AVREMMO VOLUTO VEDERE MA NON CI SIAMO RIUSCITE:

– Galeries Lafayette Haussmann, chiuse la prima domenica del mese 😩.

– La Parigi sotterranea, luoghi sotterranei della capitali una volta utilizzati come veri e propri rifugi, ora vi sono molti pub e feste stile punk, rock.

– Notre Dame.

Qui sotto il link del sito che ho guardato per informarmi su Parigi:

http://www.parigi.it

Qui invece il link del mio instagram, dove ogni giorno condivido foto e video:

http://instagram.com/matildeprestinari

Qui invece un profilo instagram dove potete trovare bellissime foto di Parigi:

http://instagram.com/igersparis

Qui tutti i negozi vintage che mi hanno consigliato:

Défilé de Marques Dépot-Vente al 171 Rue de Grenelle. Metro : linea 8 École militaire

Orario: Dal mercoledì al sabato dalle 12 alle 20

KILIWATCH al 64 di Rue Tiquetonne. Metro: linea 4 Châtelet – Les Halles

Orario: Dal martedì al sabato dalle 11 alle 19: 45

Chez Chiffons Vintage al 47 di Rue de Lancry.  Metro: linea 5 Jacques Bonsergent
Orario: Dal martedì al sabato dalle 11 alle 19:30

Didier Ludot al 24 Galerie de Montpensier.  Metro: linea 14 Pyramides
Orario: Dal lunedì al sabato dalle 10:30 alle 19:30

Chine Machine al 100 Rue des Martyrs.  Metro: Linea 12 Abbesses
Orario : Tutti i giorni dalle 12 alle 20

FREE’P’STAR al 8 Rue Sainte-Croix de la Bretonnerie. Metro: Linea 1 Saint- Paul
Orario : Tutti i giorni dalle 11 alle 21
Odetta al 76 Rue des Tournelles.  Metro: Linea 8 Chemin Vert
Orario: Dal martedi al sabato dalle 14 alle 19:30 , la domenica dalle 15 alle 19

Mamz’Elle Swing al 35 Rue Roi de Sicile. Metro: Linea 7 Pont Marie
Orario: dal lunedì al sabato dalle 14 alle 19

Luxury Good Deal al 9 Rue du Chevalier de Saint-George. Metro: Linee 8, 12 o 14 Madeleine
Orario : Tutti i giorni dalle 11 alle 20 :30

Vintage Desire al 32 Rue des Rosiers. Metro: Linea 1 Saint-Paul
Orario : Tutti i giorni dalle 11 alle 21

Annunci